1918-1922
Il dopoguerra e l'avvento del fascismo
1923-1939
Il regime fascista
1936-1943
La politica estera fascista, la guerra
1943-1945
La Resistenza
1946-1948
La Costituzione
{"visible_panels":"5","width":"1200","height":"768","orientation":"horizontal","panel_distance":"0","max_openedaccordion_size":"50%","open_panel_on":"hover","shadow":"true","autoplay":"false","mouse_wheel":"false"}

Il progetto ProMemoria

La nostra associazione, che è parte della storia e vive nella storia, è impegnata alla promozione e la valorizzazione della conoscenza degli avvenimenti storici che hanno caratterizzato la prima metà del secolo scorso. Il fascismo, l’antifascismo, la Seconda Guerra Mondiale, la Resistenza e della Costituzione, possano contribuire a fornire una adeguata formazione sia dal punto di vista storico, sia dal punto di vista di una cittadinanza responsabile. Gli avvenimenti della storia aiutano non solo a comprendere il passato, ma a capire l’oggi e migliorare il futuro. Arricchire le conoscenze, contribuisce a colmare le lacune che, in sostanza, impoveriscono la cultura. L’arricchimento della persona consente di promuovere una cultura del senso civico e democratico, conquistato e sancito nella nostra Costituzione e nella Dichiarazione universale delle Nazioni Unite dei diritti dell’uomo. Il presupposto di partenza risiede nella consapevolezza che, per costruire una cittadinanza piena, è fondamentale mettere a disposizione strumenti con l’obiettivo di contribuire ad una maggiore conoscenza, perchè costituisca patrimonio individuale e collettivo. È, infatti, anche attraverso la conoscenza e la valorizzazione della nostra storia, che si definisce il diritto di partecipazione dei cittadini alla vita socio, politico e culturale che caratterizza la nostra cittadinanza. La memoria può essere paragonata a un enorme magazzino all’interno del quale l’individuo può conservare tracce della propria esperienza passata, cui attingere per riuscire ad affrontare situazioni di vita presente e futura. Tale archivio non ha caratteristiche statiche e passive ma può essere definito come un costruttore attivo di rappresentazioni. La memoria, nella sua modalità di funzionamento, è costruttiva e non solo riproduttiva. Consolidare e stabilizzare la memoria a lungo termine, può divenire strumento utilizzabile per consentire di codificare le informazioni attraverso i fattori emotivo-cognitivi-motivazionali che sono, in ultima analisi, stimolo alla condivisione.
è conoscere, capire, scegliere

Perché non conoscere può portare a rivivere, perché capire è dignità, perché scegliere è libertà.

è curiosità come atteggiamento, ricerca come metodo

Perché gli eventi della storia non nascono a caso.

è un libro da leggere, da ascoltare, da vedere

Per un uso della multimedialità che aiuta la conoscenza.

è diverse chiavi di lettura

Indipendentemente dalla propria età o esperienza è necessario conoscere, capire e scegliere.

è per tutti.

Un monito a ricordare, a favore della memoria, un nodo al fazzoletto, il nostro.

Gruppo di lavoro

Staff

Luigi Ganapini

Staff

Isabella Insolvibile

Staff

Claudio Silingardi

Staff

Paolo Papotti

Staff

Giovanni Baldini

A.N.P.I. CulturAttiva

In questa sezione raccogliamo i progetti per le scuole e le attività formative che le diverse territorialità ANPI (Provinciali o sezioni), hanno costruito negli anni. Raccogliere e condividere i materiali prodotti dai nostri iscritti, contribuisce alla costruzione del patrimonio formativo dell’Associazione. 

Una formazione che, inserita nello specifico contesto della costruzione della cittadinanza, riteniamo sia utile per fornire spunti, analisi e riflessioni. Essere responsabili e attivi, come sancisce la nostra Costituzione, significa prendersi degli impegni. Noi facciamo la nostra parte.

Mettiamo a disposizione materiale per i nostri iscritti, per docenti e studenti. Da diversi decenni in moltissime scuole italiane e in moltissime esperienze formative per la cittadinanza, la nostra Associazione si rende parte attiva per la conoscenza.

Questi progetti e queste attività formative rappresentano il lavoro documentale di numerose ricerche, realizzate dai nostri iscritti, su fatti e avvenimenti territoriali. Mettiamo a disposizione, dunque, un grande patrimonio di memorie, supporti e di idee che, condivisi, possono essere elaborati e approfonditi, per compiere un passo in avanti verso la consapevolezza civica del compito che spetta ad ognuno: migliorare l’esistente per un futuro consapevole.  Continuiamo a pensare che progettare e formare sul periodo storico compreso fra il 1918 e il 1948, sia l’elemento che ci consente di conoscere il passato per capire anche l’oggi e migliorare il futuro. Antifascismo, resistenza e Costituzione sono i cardini dei nostri interventi.

WordPress Image Lightbox Plugin